Presentato il progetto “Di famiglia in famiglia” coordinato da Nati per leggere in collaborazione con sei dottori che ospiteranno un espositore nelle loro sale di attesa dove proietteranno anche video tutorial per sensibilizzare sull’importanza della lettura. Prescriveranno anche testi e giochi da fare con i piccoli.

Di famiglia in famiglia” porterà tanti bei libri pensati appositamente per i bambini e le bambine nelle sale d’aspetto dei vostri dottori. Così quando sarai nei loro ambulatori ad aspettare, mamma, papà o i nonni ti potranno leggere una storia e magari per qualche momento ti dimenticherai anche di non sentirti tanto bene. E pensa, per curarti il tuo dottore e la tua dottoressa possono anche prescriverti un libro o un gioco.

Il progetto è stato realizzato con il contributo della fondazione Colonna. La gestione del progetto svolta in forma gratuita e volontaria, è affidata al Gruppo di coordinamento provinciale Nati per Leggere in Provincia di Macerata attivo sul territorio provinciale dal 2012 , nelle persone di Elena Carrano (coordinatrice rete NpL-Leggere è Familiare in provincia di Macerata), la dott.ssa Lucia Tubaldi (referente per Ass.ne Culturale Pediatri Marche) e Cinzia Bonifazi (referente Volontari NpL Macerata).

I video in cui ciascun pediatra consiglia e motiva l’abitudine di leggere in famiglia da proiettare nella sala di attesa attraverso un monitor (che i pediatri si impegnano ad acquistare) sono stati realizzati con la regia di Marco Bragaglia. I video sono organizzati in sequenze di sviluppo, sottotitolati in inglese e francese e composti da immagini statiche, filmati, commenti audio e testi scritti.

E’ intervenuta anche Maria Grazia Bianchimani, coordinatrice ostetrica, Unità Operativa Ginecologia Ostetricia dell’Ospedale di Macerata: “L’importanza delle buone prassi di lettura e musica in sostegno ai neo genitori”.


(Foto Fabio Falcioni)
cronachemaceratesi.it

Di famiglia in famiglia
Tag: